Luci, alberelli e risparmio.

È bello allestire l’albero di Natale e tutti gli addobbi.
E quando sono luminosi, ancora meglio: stare lì al buio a guardare il luccichio è una cosa che appassiona grandi e piccini.
Ma, come diceva sempre quella guastafeste della nonna, attenti che c’è sempre il rovescio della medaglia: la bolletta incombe….

Natale è già di per sé dispendioso, un piccolo risparmio è sempre gradito.
Se siete affezionati alle luci che avete riposto ingarbugliandole e ora state un bel po’ (e senza poter imprecare perché siamo tutti più buoni) a sciogliere i nodi colorati, allora pazienza!
Ma se dovete ancora acquistare le lucette per l’albero o per accompagnare il profilo di porte e finestre, fate attenzione.
Controllate che le vostre nuove lampadine siano a LED.

Le lampade a Led durano di più (si parla di molti anni senza decadimenti della potenza); sono più resistenti a urti e colpi accidentali; hanno un impatto ambientale minore (si riciclano più facilmente); consumano molto meno delle lampadine tradizionali.

Forse hanno un costo iniziale più alto, ma i benefici si moltiplicano nel tempo.
E, già che siete, perché non sostituire anche le vecchie lampade a incandescenza?

Il Led è freddo, ossia riscalda poco. Al massimo raggiunge i 40° sulla parte esterna, in questo modo garantisce l’ottimizzazione dell’efficienza con meno energia dispersa e quindi minor energia utilizzata.
Il risparmio non è immediatamente visibile, ma è risaputo che piccoli accorgimenti fanno grandi volumi di energia risparmiata.
Così che a poco a poco il vostro risparmio sarà sensibile e tale da poter essere valutato, positivamente, sulle vostre prossime bollette.